sabato 6 agosto 2016

News - Se lo abbandoni il coniglio sei tu! E♥STATE CON NOI



Parte con questo titolo significativo Se lo abbandoni il coniglio sei tu! E♥STATE CON NOI la campagna promossa dalle principali associazioni italiane, che si occupano di tutela di conigli, insieme alla LAV e ad Animal Equality.

Un'esperienza che non ha precedenti, dal momento che si tratta di una collaborazione - a titolo totalmente di volontariato - a livello nazionale, che consente davvero per la prima volta di superare ogni possibile contrasto o incomprensione, per mettere al primo posto loro, i nostri piccoli grandi amici a 4 zampe: i conigli!

Animali che, ormai da tempo, fanno parte integrante delle nostre famiglie, che vivono con noi e che, purtroppo, ancora troppo spesso si conoscono poco, per cui sono vittime di abbandoni o di restituzioni, da parte di chi scopre che non sono propri questi simpatici giocattoli inanimati, che ci si aspettava.

E allora eccoli qui. In piena estate tutti insieme a lavorare per dire NO ALL'ABBANDONO!

Un'esperienza importante, che molto insegna e non solo rispetto alla tutela dei conigli. Infatti, da questa collaborazione si crea una forza che sa smuovere i monti, un'energia più forte di qualsiasi marea, in grado di farsi sentire in tutta Italia e di offrire un valido ausilio a chi ha bisogno di aiuto.

Dunque un infinito grazie a tutti quelli che hanno partecipato e che, oltre alla LAV e ad Animal Equality, sono:

AmiCOniglio 
Addestrare Conigli
Conigli & Co.
Conigliamo
Coniglietti Genovesi
Coniglio codino a pon pon
Conosciamo e aiutiamo i conigli
Felici Zampe
Follow the bunny

Gli angeli di Giada
Help coniglietti
Il bianconiglio
Il mondo dei conigli
Il prato dei conigli
La collina dei conigli
La tana di Oreste
La voce dei conigli
Le grandi orecchie
Mondo carota
Opera animalia.


Non lasciamoli soli in questa loro missione. Aiutare è semplice e possibile in tantissimi modi. Primo fra tutti condividendo la loro campagna, promuovendo le loro attività e diffondendo la loro locandina.

Poi partecipando alla raccolta firme della campagna promossa da  LAV e ad Animal Equality, dal titolo significativo Coraggio Coniglio, che si pone l'obiettivo di far riconoscere il coniglio quale animale da compagnia, come già avviene in molti altri Paesi Europei.

Infine, acquistando gli splendidi bracciali, che vedete in foto realizzati dai volontari di La Tana di Oreste, tutti in cordino di ecopelle, sfere di acciaio e plexiglass
specchio.
Il costo di ognuno è di € 15,00 più € 5,50 per spese di spedizione (che avviene tramite raccomandata). Il pagamento può essere fatto con Postepay o PayPal e, se si acquistano più articoli insieme, si paga una sola spedizione a patto che la destinazione sia la medesima.

L'ordine può essere fatto inviando una mail all'indirizzo: latanadioreste@gmail.com.

Mesi di lavoro da parte di tutte le associazioni hanno davvero dato i loro frutti. Ora sta a noi non lasciarli soli e supportarli ancora una volta...

Buon lavoro e speriamo sia solo l'inizio di una collaborazione, che duri nel tempo e aiuti a tutelare sempre più questi piccoli amici...quindi siamo ad agosto, ma voi  E♥STATE CON NOI!

mercoledì 20 luglio 2016

Rapporto Zoomafia 2016 - LAV: “Crimini organizzati contro gli animali”

- Foto presa dal sito della LAV -


Sconcertanti ed allarmanti i dati del nuovo Rapporto Zoomafia 2016 della LAVCrimini organizzati contro gli animali”, redatto dal criminologo e responsabile dell’Osservatorio Zoomafia della LAV, Ciro Troiano.

Giunto, ormai, alla sua diciassettesima edizione, il rapporto mostra un quadro davvero poco edificante di quanto registrato nel 2015. Infatti, proprio nel corso dello scorso anno, si è avuto un incremento pari al 64% dei cani sequestrati e del 110% delle denunce fatte nei confronti di persone fisiche. Quella dei combattimenti è oggi una vera e propria emergenza, dal momento che porta tantissimi soldi nelle casse del crimine organizzato.

Proprio per tentare di opporsi a tale fenomeno, la LAV ha attivato un numero dedicato - SOS Combattimenti 06.4461206 -, che chiunque può contattare per poter segnalare eventi di combattimenti tra cani, così da tentare di creare una mappa geografica del fenomeno in Italia.

Anche la tratta dei cuccioli, provenienti dall'Est Europa, non sembra diminuire, ma, semmai, mostra dati allarmanti. Infatti, con la compiacenza di negozianti o anche tramite annunci on-line, questi cuccioli vengono strappati alle madri, fatti viaggiare in condizioni disastrose e poi qui rivenduti, anche a prezzi esorbitanti. Un business difficile da controllare, malgrado l'attenzione delle autorità competenti sia sempre più elevata.

Tra i fenomeni che arricchiscono il quadro della zoomafia, ci sono anche le corse clandestine di cavalli, che vengono dopati con sostanze di ogni tipo e messi poi a gareggiare, spesso anche con esiti letali alla fine della competizione. Il rapporto parla di "1 interventi delle forze dell’ordine, 2 corse clandestine bloccate, 13 persone denunciate, 9 persone arrestate, 15 cavalli sequestrati solo nel 2015".

A seguire vengono poi denunciati i fenomeni di bracconaggio e di traffico internazionale di specie animali protette, che vengono utilizzate sia per l'alimentazione umana che per la produzione di oggetti o anche per essere esposte quali trofei, previa imbalsamatura. Si tratta di un commercio milionario, che vede coinvolte reti criminali di diverse parti del pianeta.

Anche il numero di canili per delinquere appare preoccupante. Randagi e cani provenienti da cessioni entrano a far parte del giro illegale di accoglienza, che hanno resa nota la Capitale con i recenti fatti che la riguardano, ma che imperversano in ogni parte di Italia. Grazie a cani sfruttai, denutriti, lasciati morire in condizioni atroci una parte della delinquenza, in connivenza con gli Enti Locali, si arricchisce sempre più.

Non immune da quest'ultima anche il mercato ittico, che vede un incremento della pesca di specie protette, di furti all'interno di allevamenti, di raccolta di vongole, laddove ciò è vietato. La conseguenza è la depauperazione del mare e dei fiumi, la scomparsa di alcune specie in via di estinzione e, ancora una volta, un giro di affari che lascia sbigottiti.

 Infine, uno spazio del rapporto viene dedicato anche agli allevamenti di bestiame, che - come ben sappiamo, soprattutto dopo aver visto le ultime trasmissioni televisive andate in onda -, arricchiscono la criminalità organizzata. L'abigeato è un fenomeno in crescita, in particolare a sud, come anche la macellazione clandestina. Così carni non controllate, sofisticate da farmaci ed additivi arrivano sulle tavole degli italiani con conseguenze disastrose anche sulla salute della popolazione.

Tutto ciò ha portato nel 2015 ad un incremento pari al 3% dei procedimenti penali per reati commessi contro gli animali, mentre si è avuta una diminuzione del 4% degli indagati.

Così, da quanto riporta il rapporto si assiste: "all’apertura di un fascicolo all’ora per reati a danno di animali e di una persona indagata ogni 90 minuti".

Un quadro davvero poco edificante, che non fa altro che confermare la convinzione, ogni giorno più forte, che l'uomo in nome di un incontestabile antropocentrismo, di cui si fa vanto senza possibilità di replica, stia distruggendo il pianeta. Soldi, potere e fama sembrano essere le parole d'ordine della nostra epoca.

Per chi crede, invece, nel biocentrismo, nella condivisione del pianeta con altre specie viventi in una clima di pace e di condivisione, nella creazione e protezione di una relazione empatica uomo - animale il Rapporto Zoomafia è un'ulteriore stilettata al cuore. Ogni anno speriamo che qualcosa cambi in meglio, che si riconosca il valore della vita e non quello del denaro. Anche per il 2015 non sembra, purtroppo,sia andata così...

Un grazie alla LAV per quello che fa e per questa documentazione, che se non altro ci aiuta a riflettere sul mondo in cui conduciamo la nostra esistenza.



giovedì 7 luglio 2016

Appello - Sabato 9 luglio dai una mano ad AmiCOniglio onlus



Amici di Roma e zone limitrofe, sabato 9 luglio l'Associazione AmiCOniglio onlus ha bisogno di una mano per terminare la costruzione di un piccolo angolo di paradiso lapino (foto in alto), pronto per ospitare trovatelli, ai quali poi i volontari troveranno una famiglia, che sia davvero per sempre!

- Robin -
E' davvero un'occasione speciale, nel corso della quale oltre a partecipare ad un'iniziativa benefica (e quando ricapita di poter dire: "Quando hanno realizzato una angolo di paradiso per i conigli c'ero anch'io?") sarà possibile anche conoscere da vicino i volontari di quest'associazione, che da anni si occupano del recupero, della cura e tutela e, soprattutto, delle adozioni di conigli e cavie sottratti a maltrattamento oppure abbandonati.

Persone speciali con un cuore speciale davvero...

Il recupero dei conigli, la loro cura non è semplice, anzi, rispetto a cani e gatti, questi animali sono molto più difficili da accudire. Chi vive con un coniglio sa bene di cosa sto parlando...sembrano forse dei peluche, ma non lo sono affatto.

Inoltre - e tale principio per tutti i volontari di AmiCOniglio è fondamentale, come anche per chiunque ami i conigli - questi animali non devono vivere nelle gabbie, ma liberi...Ecco perché l'associazione interviene sempre in tutti quei casi di "prigionia forzata", così come vedete Dylan nella foto in basso così come tenuto dai suoi precedenti proprietari, il quale proprio per questo cerca ora una nuova famiglia!

Delicati e tenaci allo stesso tempo, richiedono tantissime attenzioni e, probabilmente, è proprio questa la causa principale del disfarsene umano...

- Dylan
Questo, lo sappiamo bene tutti, è proprio il periodo dell'anno da bollino nero per gli abbandoni!

Fare qualcosa è, quindi, fondamentale e anche un piccolo gesto, quando si parla di volontariato, fa la differenza...Offre, infatti, la possibilità ad ogni piccola vita di avere una seconda chance.

Allora rimbocchiamoci le maniche e facciamo davvero tutti insieme qualcosa...

Se volete sapere dove e come poter partecipare basta inviare una mail all'indirizzo: eventi@amiconiglio.it e avrete chiarito ogni dubbio...

Passate parola e, nel frattempo, date un'occhiata ai conigli nella foto: sono tutti in cerca di una casetta che li accolga!


Sabrina Rosa
lecronacheanimali@gmail.com



venerdì 24 giugno 2016

Evento - Roma, sabato 25 giugno, raccolta pappe per l'associazione Angeli a 4 zampe


Sabato 25 giugno scatta l'operazione Ci dai una zampa? Dalle 9.00 alle 18.00 sarà possibile partecipare alla raccolta di scatolette, croccantini, cucce, medicinali, antiparassitari e molto altro ancora per l'associazione Angeli a 4 zampe.

Infatti, il punto vendita Giulius di via Fontanile di Mezzaluna, 401 - Testa di Lepre (RM) ha messo a disposizione la propria struttura per aiutare i volontari nella gestione del proprio rifugio.

Anche una scatoletta qui fa la differenza, dal momento che - come più volte ricordato - quest'associazione non percepisce alcun reddito dall'attività di volontariato che svolge, né, tanto meno, ha delle sovvenzioni. Vive solo di donazioni da parte dei proprio sostenitori e allora perché non aiutarla?

Inoltre, chiunque acquisterà prodotti per animali presso questo punto vendita nella giornata di sabato, potrà usufruire degli stessi sconti riservati all'associazione.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare Isabella al numero 347.4827380.

Passate parola e ricordate che: se proprio non potete partecipare, condividere non costa che un attimo della propria giornata, ma può fare la differenza!

martedì 21 giugno 2016

Solstizio d'estate: ancora una volta la terra bagnata dal sangue del festival di Yulin


- Con questo bacio a Speed, scampato ad un inferno italiano, chiedo scusa a tutte le anime
volate oggi sul Ponte dell'arcobaleno. R.I.P.


E per il terzo anno ancora qui a parlare di questo cosiddetto "festival"...

Yulin un centro sperduto della Cina. Un luogo probabilmente del tutto anonimo per il resto del mondo, che tale sarebbe rimasto, se non avesse avuto la presunzione di diventare famoso grazie a questo rito barbarico, il quale ogni anno torna ad infangare un giorno di per sè bellissimo, che annuncia l'arrivo dell'estate.

Un giorno di sole, di pensieri positivi...Invece no. A Yulin tutto questo non interessa, perché là si mangiano i cani per dare il benvenuto alla nuova stagione. Si massacrano centinaia di poveri animali, finendoli a bastonate, spesso dopo averli rubati da private abitazioni, per quale motivo? Perché la carne di cane è propiziatoria per la fertilità....

Ora al di là dell'idiozia della cosa in sé, ciò che atterrisce maggiormente è l'idea che siano scesi in campo intere nazioni, movimenti animalisti di ogni parte del pianeta, ma nulla cambia...tradizione, così la chiamano!

Ma che tradizione è? Questa è solo l'ennesima celebrazione della stupidità umana, della tracotanza di chi è sicuro di possedere tutto. Siamo ospiti di questo pianeta, come ogni altro animale, ma crediamo sia nostro. Distruggiamo, uccidiamo, torturiamo, massacriamo...e se il solito ben pensante sta ora obiettando dentro di sé che noi occidentali facciamo lo stesso con i nostri "animali da allevamento", beh...ecco, stavolta, dico che ha ragione!

Gli animali sono esseri viventi, senzienti...soffrono e amano...tremano e si affidano a chi credono possa prendersi cura di loro...ma, soprattutto, il più delle volte, si fidano.

I cani si farebbero uccidere per i loro padroni. E qui come si ripagano? A bastonate? Per quale motivo? Difesa? Paura? No...voglia di far aumentare la propria fertilità!!!!

Ora, cari signori di Yulin credo proprio che il vostro problema non sia a livello genitale, ma molto più in alto: nel cervello! Sempre che certa gente ne usi uno (averlo è dato a tutti, ma utilizzarlo è cosa ben diversa!).

Uccidere un animale indifeso, che soffre, che si fida è la peggior offesa che si possa fare ad un essere vivente. Tradire chi ci ama è il peggior peccato di cui l'uomo possa macchiarsi!

Questa  mattina è stata la prima cosa che ho pensato appena aperti gli occhi: oggi è il 21 giugno e ci sarà l'ennesimo eccidio di cani. Un pensiero così atroce, che procura un dolore profondo, immediato, capace di bloccare il respiro e rendere vana ogni ulteriore riflessione.

Ho immediatamente allungato una mano per sentire se i miei cani erano vicini a me e poi li ho osservato dormire beati. Loro, che comunque vengono da un angolo di inferno italiano, ora dormono sicuri...ma questo non basta!

Verrà un tempo in cui tutto questo dovrà sparire...per forza deve accadere! L'uomo lentamente sta regredendo, involve, distrugge tutto quello che tocca, fiero della sua supremazia, ma quando avrà creato il vuoto intorno a sé poi cosa gli rimarrà? Moderni dinosauri, faremo altrimenti la stessa fine dei giganti preistorici: ci estingueremo!

Ogni giorno chi ama gli animali lotta come può per proteggerli. Qualcuno in strada, recuperando cani e gatti o anche conigli e cavie...altri negli allevamenti, denunciando, facendo conoscere a tutti gli orrori, che quotidianamente continuano a perpetrarsi all'interno di alcuni capannoni "insospettabili". Questa è la mia piccola parte di lotta: la condivisione! La mia casa è, ormai, un centro di recupero e ne sono felice. Amo la mia famiglia interspecifica, con tutta la sua complessità di gestione...vivo la stessa condizione di tantissime altre persone che conosco! Ma non basta: in pochi è impossibile riuscire a recuperare agli errori di molti....

Oggi sul ponte dell'arcobaleno sono volate tante anime in più. Personalmente chiedo perdono ad ognuna di loro per quello che non sono riuscita a fare...Mi sono chiesta più volte da questa mattina se scrivere o meno due righe e, alla fine, eccomi qui!

Riposate in pace, proprio quella pace che l'uomo su questa terra vi ha ferocemente negato!

venerdì 17 giugno 2016

Appello - Cuccioli di Angeli in cerca di casa.....siete pronti per loro?



Oggi non voglio fare un appello per un cane o un gatto...né per una coppia. No, oggi voglio superarmi e rilanciare qui l'appello dell'Associazione Angeli a 4 zampe, che cerca casa a tutti questi splendidi cuccioli, che vedete nella foto....

Sicuramente il periodo dell'anno non è tra i più felici, qualcuno potrebbe pensare. Ma volete mettere la felicità che sa donare una coda scodinzolante che vi attende al vostro ritorno a casa?
E, poi, ormai quasi tutte le strutture accettano anche i nostri piccoli amici, quindi...poche scuse e via!

Se, poi, proprio non potete adottare, ci sono tantissimi modi per aiutare. Dalle condivisioni all'affissione della locandina, al donare pappe, ciotole, guinzagli e molto altro ancora.

Di seguito vi riporto l'appello integrale di Isabella D'Onofrio, che trovate alla pagina facebook di Catorci Rescue Invisibili alla Riscossa:

"Catorci'S Angels abbiamo bisogno dell'aiuto di TUTTI VOI.
Questi super puppy catorcetti cercano casa,nel frattempo che provvediamo a sverminarli,spulciarli e ap
pena possibile vaccinarli.
Per favore ci date una zampa?
Potete aiutarci in tanti modi.Abbiamo bisogno di Cibo Puppy, pettorine,guinzagli,antiparassitario.
Abbiamo anche bisogno di farli girare e sopratutto di mettere la locandina in più posti possibili: negozi di animali, toelette eccc.ecc...
Se ce la richiedete in privato vi mandiamo il file in alta risoluzione
Per favore Non ci abbandonate 

Possiamo contare su di voi???"

Non lasciamoli senza una famiglia e ricordate che l'amore di un cane è sempre e solo infinito!



Sabrina Rosa
lecronacheanimali@gmail.com


giovedì 16 giugno 2016

Appello - Mya e Zen cercano casa





Eccoli qui. Loro sono Mya e Zen, due splendidi cagnoloni in cerca di una famiglia.

Sottratti ad una famiglia, che non era in grado di gestirli così come si dovrebbe fare, sono stati tratti in salvo da una persona dal cuore immenso, che, dopo averli fatti rieducare, da ben due anni li mantiene, facendoli stare ospiti in una pensione...

Ma questo ovviamente non basta.


Mya e Zen hanno bisogno di una famiglia che li accolga e li ami.


Mya, inoltre, è anche già stata sterilizzata, quindi chi la adotta non dovrà sostenere un'ulteriore costo.

Essendo dei molossoidi, con una storia alle spalle non delle più rosse, non sono compatibili con i gatti, ma non hanno alcun problema con gli umani.

Allora che dite? Apriamo le nostre porte, ma soprattutto i nostri cuori a queste due meravigliose creature?

Per info e per adozioni potete inviare una mail a: lecronacheanimali@gmail.com. Provvederò poi personalmente ad inoltrarla alla persona che si sta occupando di loro.