giovedì 20 ottobre 2016

Mail bombing contro legge veneto "disturbo attività venatoria" dell'Associazione Liberi tutti. Firma anche tu per dire no alla sanzione per chi disturba la caccia





L'Associazione Liberi Tutti ha organizzato un mail bombing contro la legge veneto "disturbo attività venatoria", per chiedere che non passi la proposta di legge che vuole multare chi, in qualche modo, ostacola l'attività dei cacciatori.

Così mi hanno chiesto ieri di aiutarli a diffondere questa loro iniziativa, per la quale c'è tempo fino al prossimo 26 ottobre per firmare. Allora che aspettiamo? 

Di seguito il loro appello integrale e gli indirizzi a cui inviare le mail: 

"Per quanto ancora dovremo farci mettere i piedi in testa da una minoranza di persone che si divertono ad andare in giro armate ammazzando animali ed invadendo proprietà private?
Tra pochi giorni Berlato presenterà in commissione il progetto di legge che introduce una sanzione da 600 a 1600 euro per chi turba o fa ostruzionismo o disturba la caccia e i cacciatori. Se dovesse passare questa norma accadrebbe che chi si difende in casa, usando solo la propria voce, verrebbe sanzionato sei volte tanto rispetto ad un cacciatore che usa un'arma da fuoco e che spara verso una casa o in un giardino, vicino a scuole o strade. 

E' IL MOMENTO DI FARCI SENTIRE!
Non si tratta di essere di destra, di centro o di sinistra, si
 tratta di avere buon senso e fermare questa pazzia per il bene di tutti.

Scriviamo tutti ai consiglieri regionali esprimendo il nostro disaccordo!

Ecco un esempio di mail che potete copiare ed incollare:

"Stimato Consigliere,

inoltro la presente per chiederle di esprimere un voto contrario al Progetto di legge 182 in materia di disturbo all'attività venatoria.
In un Paese civile non si può pensare che una minoranza armata tenga sotto ricatto la cittadinanza per poter vagare indisturbata con il solo scopo di abbattere animali per divertimento.
Questa richiesta deve andare oltre il colore politico, si tratta solo di un atto di civiltà.

Cordiali Saluti

ECCO GLI INDIRIZZI
graziano.azzalin@consiglioveneto.it, fabiano.barbisan@consiglioveneto.it,
massimiliano.barison@consiglioveneto.it,
andrea.bassi@consiglioveneto.it,
jacopo.berti@consiglioveneto.it,
gianpaolo.bottacin@consiglioveneto.it,
manuel.brusco@consiglioveneto.it,
stefano.casali@consiglioveneto.it,
luca.coletto@consiglioveneto.it,
pietro.dallalibera @consiglioveneto.it,
franco.ferrari@consiglioveneto.it,
marino.finozzi@consiglioveneto.it,
stefano.fracasso@consiglioveneto.it,
franco.gidoni@consiglioveneto.it,
antonio.guadagnini@consiglioveneto.it,
manuela.lanzarin@consiglioveneto.it,
gabriele.michieletto@consiglioveneto.it,
alessandra.moretti@consiglioveneto.it,
bruno.pigozzo@consiglioveneto.it,
silvia.rizzotto@consiglioveneto.it,
orietta.salemi@consiglioveneto.it,
simone.scarabel@consiglioveneto.it,
claudio.sinigaglia@consiglioveneto.it,
alberto.villanova@consiglioveneto.it,
andrea.zanoni@consiglioveneto.it,
francesca.zottis@consiglioveneto.it,
marino.zorzato@consiglioveneto.it,
luca.zaia@consiglioveneto.it,
stefano.valdegamberi@consiglioveneto.it,
alberto.semenzato@consiglioveneto.it,
luciano.sandona@consiglioveneto.it,
piero.ruzzante@consiglioveneto.it,
gianpiero.possamai@consiglioveneto.it,
giovanna.negro@consiglioveneto.it,
alessandro.montagnoli@consiglioveneto.it,
roberto.marcato@consiglioveneto.it,
cristina.guarda@consiglioveneto.it,
massimo.giorgetti@consiglioveneto.it,
nazzareno.gerolimetto@consiglioveneto.it,
gianluca.forcolin@consiglioveneto.it,
nicolaignazio.finco@consiglioveneto.it,
elena.donazzan@consiglioveneto.it,
maurizio.conte@consiglioveneto.it,
roberto.ciambetti@consiglioveneto.it,
francesco.calzavara@consiglioveneto.it,
sonia.brescacin@consiglioveneto.it,
fabrizio.boron@consiglioveneto.it,
sergioantonio.berlato@consiglioveneto.it,
patrizia.bartelle@consiglioveneto.it,
riccardo.barbisan@consiglioveneto.it,
erika.baldin@consiglioveneto.it

ecco il testo della legge
http://www.consiglioveneto.it/crvportal/pdf/pratiche/10/pdl/PDL_0182/1000_5Ftesto_20presentato.pdf
".


E mai come in questo caso vorrei dire all'associazione: "In bocca al lupo!", per far riecheggiare un "W il lupo!" che faccia desistere qualsiasi ulteriore proposta di legge a favore della caccia, attività orrenda che qualcuno ancora si ostina a chiamare "sport" o "passatempo"!


Sabrina Rosa