lunedì 23 ottobre 2017

Nonno Lupo e Debora, quando l'amore va oltre il tempo




- Nonno Lupo e Debora

Questa è la storia di un'amicizia che ha saputo sfidare il tempo, l'amicizia tra Debora e Nonno Lupo. Dal loro primo scambio di sguardi, alla nascita della loro complicità fino al saluto per l'ultimo viaggio sul ponte dell'arcobaleno.

Ci sono storie in cui ti imbatti per caso, forse colpito da una foto, che ti blocca davanti al monitor e ti spinge verso quel clik in più per entrare dentro un articolo e saperne i dettagli.

Ecco questa è proprio una di quelle storie là.
- Nonno Lupo e Debora -

Curiosavo, come sempre, in rete, quando ad un tratto l'immagine di questo splendido canone disteso sulla spiaggia mi ha bloccata.

Le dita immediatamente hanno iniziato a digitare sulla tastiera con maggior velocità per volerne sapere di più e, così, ho letto la sua storia tutta d'un fiato, travolta da mille emozioni e costretta ad asciugarmi, di nascosto, qualche lacrima, che prepotentemente è voluta in ogni caso scendere giù.

Dopo aver un attimo riordinato le idee e trovato la fonte, ho immediatamente contattato Debora, l'amica umana di Nonno Lupo , chiedendo a lei di raccontarmi la loro commovente condivisione di una parte di viaggio, che ognuno di noi compie in questo mondo e che loro due hanno percorso, passo dopo passo, con intensità, sfidando proprio quel tempo che, sin dall'inizio, sapevano entrambi non sarebbe stato poi così clemente quanto avrebbero voluto.

E Debora, alla quale vanno i miei più sentiti ringraziamenti, non solo per avermi risposto in un momento per lei sicuramente non facile, ma soprattutto per il miracolo che ha voluto compiere, ossia adottare un cane anziano e regalargli amore, calore e libertà prima di lasciare per sempre questo mondo, mi ha immediatamente inviato una mail.

- Nonno Lupo -
Ecco la loro storia:

"Nonno Lupo ha vissuto per 20 anni nel canile di Soverato, gestito da Serena Voci e Giuseppe Lomanno della Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Quando ho iniziato a fare volontariato con loro in questo canile lui era già tra i più anziani, ma non tra quelli che si avvicinano per le coccole e le carezze. Lupo è stato sempre fiero e maestoso, solitario e dal carattere forte, quasi inavvicinabile, una corazza che si era creato probabilmente dopo tanti anni vissuti in un box. 

Ho portato a casa altri cani anziani prima di lui, per regalare loro almeno un ultimo periodo in famiglia ed è stata sempre un'esperienza unica che sono stata felice e onorata di aver scelto di fare. 

Poi Lupo ha iniziato a cedere, la corazza non era più quella di una volta, e abbiamo deciso di aprire il suo box per sempre con la promessa che lo avrei portato finalmente a vedere il mare. E così è stato.

E l'anno dopo lo ha raggiunto anche Ellen, 17 anni, sua compagnia di box che tutt'ora vive qui a casa con me.

- Nonno Lupo ed Ellen
Sapevo che Lupo sarebbe rimasto nei cuori di tutti quelli che lo hanno amato in quest'ultimo anno e mezzo, ma non credevo che a condividere le mie stesse emozioni sarebbero state così tante persone. La storia di Nonno Lupo è diventata in qualche modo uno spiraglio di luce e speranza per tutti quei cani anziani che da troppo tempo aspettano dentro un box in canile, ma ha toccato anche i sentimenti di chi ha subito la mia stessa perdita o sa che presto dovrà affrontare quest'ultimo saluto.

Chi adotta un cane anziano sa di avere un tempo limitato ed è questa la cosa che più spaventa, non avere abbastanza tempo e dover sopportare un distacco imminente. 

Il segreto è trasformare questa paura in gratitudine, perché meno tempo si crede di avere e più si è grati per tutto quello che si può vivere insieme, meno giorni si hanno a disposizione e più si impara ad apprezzarli, uno alla volta. 

Questa è una lezione che spesso dimentichiamo e che i cani anziani invece riescono a mettere in pratica.

Adottare un cane anziano è un gesto nobile tanto quanto adottare un adulto ed impedirgli di invecchiare in canile. Mi auguro che il messaggio di Lupo possa far riflettere e se anche un solo cane anziano uscirà da un canile grazie alla sua storia saprò che continuerà a vedere il mare attraverso gli occhi di chi non ha smesso mai di sperare
".

zooplus.it

Non credo che servano altre parole. Debora con le sue ha già detto tutto.

Adottare un cane è un gesto d'amore unico e speciale, ma adottare un cane anziano lo è ancor di più. Spero che questa storia possa essere letta da tutti coloro che stanno pensando di acquistare un cucciolo per il prossimo Natale per farne uno splendido regalo. La vita non si compra e non si dona!


Se proprio decidiamo di fare un gesto nobile, quale è quello di aprire le nostre porte ad un nuovo amico, scegliamo canili, gattili e rifugi, dove alcuni animali sono in attesa da anni di essere portati via per conoscere il calore di una casa, vivere la spensieratezza di trovare sempre una ciotola piena e, soprattutto, e godersi il piacere di mille carezze.
- Nonno Lupo -

Nonno Lupo grazie a Debora ha conosciuto tutto ciò, insieme anche alla sua amica Ellen. 

Ora da lassù sul ponte ci guarderà e veglierà sulla sua amica umana, che è stata così coraggiosa da sfidare la morte, pur di aprire la sua gabbia...E Debora e Nonno Lupo questa battaglia l'hanno già vinta: non muore mai ciò che rimane nei nostri cuori e lui è qui!

Grazie Nonno Lupo. Grazie Debora e buona vita a te e ad Ellen, che sia un camminare insieme ricco d'amore e di serenità.

Sabrina Rosa