venerdì 21 luglio 2017

24-30 luglio, "Settimana contro Eurospin" promossa da Animal Equality. Partecipa anche tu alla protesta



Parte il prossimo 24 luglio la settimana contro Eurospin promossa da Animal Equality.

Si tratta di un'iniziativa di protesta nata dalla scelta (direi alquanto opinabile) dell'azienda di voler continuare a vendere uova prodotte da galline prigioniere in gabbia.

Ormai, grazie alle inchieste investigative condotte dalle associazioni animaliste - e in questo Animal Equality è sempre in prima linea - tutti noi sappiamo in quali condizioni di vita siano costrette a passare la loro breve esistenza le galline ovaiole, quanta sia la loro sofferenza e quali e quante crudeltà debbano subire ogni giorno. Quindi tenerle in gabbia è davvero l'estrema malvagità che possa essere perpetrata contro questi poveri animali!

Già da marzo l'Eurospin era stata contattata in merito. Animal Equality, infatti, aveva raccolto 20.000 firme per chiedere che si adottasse una politica di vendita diversa, ma l'Amministratore delegato dell'azienda, Romano Mion, al quale è stata consegnata la petizione, non sembra abbia minimamente preso in considerazione la cosa.

Di conseguenza nel corso della prossima settimana - quella che va dal 24 al 30 luglio - all'interno dell'evento facebook dedicato all'iniziativa, ogni giorno verranno indicate delle azioni diverse da mettere in atto, per far sentire che sono tante le persone che non approvano questo modo di trattare le galline (come qualunque altro animale!).

Intanto iniziamo con il condividere l'evento e con il promuoverlo (io già ho iniziato, come è facilmente intuibile). Dopo di che per aiutare potete anche firmare la petizione, basta davvero pochissimo tempo, e mettere un like e ritwittare il tweet di Animal Equality per far sentire che siamo in molti a dire no allo sfruttamento animale.

Sabrina Rosa